articoli

Il dono di Natale

di Roberto
Morea

Il 22 dicembre la rete di organizzazioni e associazioni che hanno sottoscritto il manifesto per una “società della Cura”, hanno consegnato un dono di 175 miliardi di euro per misure d’urgenza giuste e sostenibili.

Il dono, sotto forma di una puntuale e dettagliata definizione di provvedimenti possibili, rappresenta la possibilità di uscire dalla crisi pandemica mettendo al centro l’interesse e la soddisfazione delle persone e dell’ambiente. Una precisa visione di parte, la parte dell’interesse collettivo e della sopravvivenza della vita sul pianeta. Esattamente ciò che manca al governo e alle istituzioni locali, che continuano a guardare al futuro con gli occhi puntati al passato, con l’ambizione di garantire il cambiamento necessario affinché nulla cambi veramente.

A Roma in piazza del Parlamento al Presidente della Camera Fico, a Milano, nella Sede della Regione Lombardia , a Torino alla sindaca di Torino Chiara Appendino, a Firenze presso la Regione Toscana, al Commissario pro tempore della Comunità Valsugana e Tesino, Attilio Pedenzini, ad a Asti, al sindaco di Finale Ligure, al sindaco e al Consiglio comunale di Loano (Sv), a Imperia, a Marghera, all’amministrazione di Saronno, al sindaco di Albenga, ad Alassio, e in tantissime altre piazze d’Italia il “dono” è stato messo a disposizione delle istituzioni e della cittadinanza.

Un passo verso un futuro più giusto per tutte e tutti. Con l’augurio che le piazze aumentino a dismisura!

 

qui il dono con le proposte

Il fango della Libia
Buon Natale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu