europa news

Ne usciamo con il militare?

Il Consiglio europeo vara una decisione, cioè un atto immediatamente attuativo, con cui crea uno strumento finanziario e operativo (EFP) per la pace che in realtà è di supporto alle azioni di presenza militare diretta o a sostegno di bisogni di difesa di Paesi terzi. È infatti connesso alla Pesc, cioè alla politica di sicurezza. Sono 5 miliardi di euro dal 2021 al 2027 pagati dagli Stati membri per operazioni civili e sociali connesse al militare. La logica, da sempre avversata dai movimenti pacifisti, di rendere il civile embedded al militare. Qui la decisione del Consiglio.
,
Horizon Europe e Digital Decade
Territori, metropoli, globalizzazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu