Meeting the left: Katja Kipping

di Katja
Kipping

Katja Kipping: “Se vogliamo l’Europa, l’Europa deve mostrare solidarietà. Quindi importa chi governa in Germania. “

La seconda ospite della serie “Meeting the Left” di transform! europa, è  stata Katja Kipping, copresidente del partito tedesco Die LINKE. La conversazione si è concentrata in gran parte sulla politica europea. “Die LINKE si batte a favore degli Eurobond”, afferma Kipping. Tale solidarietà è necessaria per l’Europa, non solo per i paesi in difficoltà finanziarie “. Sarebbe anche nell’interesse tedesco poiché l’economia tedesca dipende in gran parte dalle esportazioni e quindi dall’Europa. “A causa di paraocchi ideologici, il governo federale tedesco si sta dimostrando sordo, anche per gli argomenti economici per le obbligazioni euro o corona che siano”.

Alla domanda sulla recente sentenza della Corte costituzionale federale sul programma di acquisto di obbligazioni della Banca centrale europea, Kipping ha risposto: “In realtà, la sentenza non ha vietato l’acquisto di titoli di Stato da parte della BCE, ma ha semplicemente criticato la procedura. Questo può ancora essere perfezionato. Se la BCE volesse fornire un aiuto, dovrebbe informare il governo federale che dovrebbe chiedere una decisione al parlamento e quindi riferire alla BCE. “Ovviamente, il governo federale ha voluto evitare questa decisione”, ha dichiarato Kipping, “ora, dopo il giudizio, dovrà prendere una posizione”.

Kipping ha fatto riferimento anche agli aspetti più generali della crisi. “La situazione era critica anche prima del Corona virus”, ha detto. “La società si sta avvicinando a punti di non ritorno pericolosi. Ciò è più chiaramente visibile rispetto alla crisi climatica. Ma la società può anche degenerare quando si tratta di coesione sociale. I piani di vita frustrati, la sensazione di essere lasciati indietro, possono diventare veri e propri pericoli per la democrazia. ”

Per quanto riguarda la prossima presidenza tedesca del Consiglio dell’UE, Kipping ha precisato: “Ora è il momento di rafforzare la dimensione sociale – introdurre standard minimi sociali forti, tra cui salari minimi, benefici minimi esenti da sanzioni, prendere più in considerazione i diritti di lavoratori migranti e stagionali . Infine, la sinistra è favorevole all’aumento della tassazione delle società internazionali, a partire da Google e Apple. “

Tuttavia, non si tratta solo di questioni sociali ed economiche: “L’Europa deve emanciparsi dalla NATO e dovrebbe svolgere un ruolo nella promozione del disarmo. L’UE non dovrebbe copiare gli Stati Uniti e non tentare di diventare una nuova potenza mondiale”.

https://youtu.be/BQULj4U5KjU
Meeting the left: Catarina Martins
Meeting the left: Arnaldo Otegi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu