evidenza

Lezioni Meridionali

di Rino
Malinconico

Partiranno a breve i tre incontri seminariali on-line, ad iscrizione gratuita, sui nuovi termini della questione meridionale promossi dal Laboratorio per il Sud in collaborazione con Trasform-Italia e col settimanale LEFT.

Saranno trasmessi in diretta su diversi siti web nei prossimi tre sabati: 29 maggio, 5 giugno e 12 giugno, sempre dalle ore 17 alle ore 20.

Il taglio culturale è storico-politico, con una suddivisione cronologica che va dall’avvio del Regno d’Italia ai nostri giorni. Ciascun incontro prevede delle brevi relazioni tematiche di 15 minuti ciascuna, un momento riservato alle domande e al dibattito e poi le conclusioni.

L’intenzione del Laboratorio per il Sud è di costruire un momento partecipato di discussione e non semplicemente una raccolta di comunicazioni scientifiche. Le brevi relazioni avranno, ovviamente, tutto il rigore necessario, e a chi partecipa e a chi ascolta forniranno, pur nella brevità dettata dai tempi, elementi utili di conoscenza.

Tuttavia, la sollecitazione (a relatori e iscritti) è di tener conto del doppio carattere, culturale e politico, dei seminari. Accanto ai temi espliciti delle relazioni, c’è una traccia implicita, e per così dire ‘preliminare’, di interrogativi, che attengono alla ricerca propria del Laboratorio per il Sud. A titolo esemplificativo:

  • lo sguardo metodologicamente incentrato sulla lotta di classe interna al Mezzogiorno (e non sul contrasto tra il Sud e il Centro-Nord dell’Italia) può restituirci elementi di conoscenza maggiore, oppure no?
  • quale peso ha avuto, nel determinare le difficoltà del Mezzogiorno, lo specifico intreccio costruitosi, nella concreta storia ‘dei Sud’ dell’Italia, tra gli elementi che, per semplice comodità discorsiva, potremmo indicare come ‘strutturali’ – i rapporti economici, le modalità di lavoro, le condizioni di materiali di esistenza – e gli elementi che potrebbero dirsi invece (anche qui: per pura comodità di discorso) “sovrastrutturali” – il senso comune, la cultura diffusa, i valori socialmente condivisi?
  • quanto ha influito sulle caratteristiche delle istituzioni e delle classi dirigenti meridionali la presenza, così rilevante nel Mezzogiorno, di mafie e camorre? E quanto ha influito sulle caratteristiche delle classi popolari?

 

Si tratta, in sostanza, di una iniziativa culturalmente ambiziosa, che vuole evitare di ripetere ciò che già abbondantemente è stato scritto sul Sud e si propone, invece, di rafforzare la spinta verso piani di ricerca e dibattito innovativi. Ed è facile comprendere, in tale ottica, perché siano state previste, diversamente dalla consuetudine, delle relazioni stringate (15 minuti) e dinamiche più distese per il dibattito tra i partecipanti.

Le iscrizioni, allo stato, sono aperte e lo resteranno fino all’ultimo momento utile.

Per iscriversi scrivere a : laboratoriolariscossadelsud@gmail.com

Si precisa che solo la registrazione ai seminari permetterà di intervenire nel dibattito e di ricevere un attestato specifico di partecipazione.

 

Qui di seguito il calendario dei Seminari.

LEZIONI MERIDIONALI

Seminari online sul Mezzogiorno d’Italia, promossi dal Laboratorio per il Sud

 Incontro di sabato 29 maggio – ore 17

 Il periodo liberale del Regno d’Italia dalla proclamazione all’avvento del fascismo

 Coordinano i lavori: Roberto Morea e Natale Cuccurese

Relazioni 

 

L’inchiesta sul brigantaggio e la consapevolezza, nelle classi dirigenti, dell’esistenza di una “questione meridionale”

 (a cura di VALENTINO ROMANO)

La lettura biologista dell’arretratezza del Sud

(a cura di FILOMENA AVAGLIANO)

Le istituzioni e le forme della politica nel Sud del secondo Ottocento

(a cura di ALFONSO CONTE)

Tradizioni e culture nel Sud urbano e nel Sud rurale

(a cura di TULLIA CONTE)

Insorgenze e lotte nel Mezzogiorno tra Ottocento e Novecento

(a cura di FRANCESCO CARUSO)

 

———————-

 

Incontro di sabato 5 giugno – ore 17

 

La Questione Meridionale dallo Stato fascista alla Costituzione repubblicana

 

Coordinano i lavori: Roberto Morea e Loredana Marino

 

Relazioni 

 

Classe e subalternità nelle prospettive meridionaliste

(a cura di GISO AMENDOLA)

Nazionalismo e Fascismo nel Sud dell’immediato dopoguerra

 (a cura di SANDRA MARTA)

Il Fascismo, Gramsci e la Questione Meridionale

(a cura di PASQUALE VOZA)

Il movimento operaio e la Questione Meridionale

(a cura di GIOVANNI RUSSO SPENA)

La Resistenza e il Sud

(a cura di ANNA D’ASCENZIO)

 

 

———————-

 

 Incontro di sabato 12 giugno – ore 17

 

La Questione Meridionale nelle vicende della Repubblica Italiana

 

Coordinano i lavori: Roberto Morea e Roberto Musacchio

 

Relazioni 

 

Lotte operaie e lotte contadine nel Sud della prima metà del Novecento

(a cura di CIRO RAIA)

I governi della Prima Repubblica e la Cassa del Mezzogiorno

(a cura di GIUDO D’AGOSTINO)

I movimenti degli anni ’60 e ’70 e il ripensamento della Questione meridionale

(a cura di RINO MALINCONICO)

L’irrisolto dualismo economico italiano: dalla “questione meridionale” alla coesione territoriale al Pnrr

(a cura di SERGIO MAROTTA)

Il Sud nello scenario dell’Unione Europea

(a cura di ELEONORA FORENZA)

Il Mezzogiorno dell’Italia e il capitalismo contemporaneo

(a cura di IMMA BARBAROSSA)

qui la locandina

Fulmini e abbai alla luna
Oltrepassare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu