La sinistra al tempo dei populismi (Torino marzo 2019)

image_print
I trent’anni che vanno dal 1989 a oggi hanno cambiato,
sconvolto, l’Europa come se ci fosse stata una lunga
guerra. E in effetti una lunga guerra c’è stata: quella del neoliberalismo
contro il modello sociale europeo, il compromesso
sociale più avanzato prodottosi non a caso sul crinale
Est/Ovest. Una guerra che continua e che vede scendere in
campo nuovi spettri reazionari.
Di questo scenario, e di cosa dovrebbero fare le sinistre per
impedire il peggio e magari prospettare un meglio, si è occupata
la due giorni promossa da Transform Europe!, la fondazione
politica del Partito della Sinistra Europea che si è
svolto a Torino il 9 e 10 marzo.
“La sinistra al tempo del populismo” il titolo che prevede
una riflessione a tutto tondo sul populismo non solo di destra.
Questo perché nella crisi della rappresentatività che ha
colpito anche, per non dire principalmente, la sinistra occorre
ripensare il rapporto tra sinistre e popolo.
Poi però il convegno si è articolato principalmente su populismi
e destre reazionari. Il che motiva anche la scelta dell’Italia
per svolgere questo appuntamento.
Lo scenario è quello delle elezioni europee che ha visto un
arretramento delle forze politiche che congiuntamente hanno
dominato negli scorsi 20 anni il Parlamento europeo dettandone
l’agenda.

icona pdf per aprire il file

image_pdfimage_print
Menu