l’oriente vicino

Venerdì 25 ottobre ricomincia la rivolta di Baghdad

Manifestare in Iraq è molto pericoloso, ma venerdì 25 ottobre ricomincerà ugualmente la rivolta dei millennials iracheni, nonostante la repressione e le massicce misure politiche messe in atto dal Governo per tentare di sedarla. Ai 120 morti e 6000 feriti della prima settimana, alle…

Appunti da Makhmour

di Cecco Bellosi – Cecco Bellosi ci invia questo scritto che ci restituisce la sua esperienza attraverso uno sguardo che la partecipazione non rende né retorico né offuscato. Oggi che giunge la notizia dell’interposizione di truppe della Federazione Russa tra l’aggressore Erdogan e le…

La posizione UE sull’attacco della Turchia nel nord-est della Siria

di Paola Boffo – Il Consiglio dei ministri degli esteri dell’Unione Europea, tenutosi lunedì scorso ha adottato conclusioni sulla situazione della Siria alla luce degli ultimi sviluppi nel paese conseguenti all’azione militare della Turchia nel nord-est del Paese, che dovranno essere adottate dal Consiglio…

Iraq, inizia la seconda settimana di rivolta

di Fabio Alberti – In Iraq, entrato martedì nella seconda settimana di proteste, stanno cominciando ad affluire i pellegrini dell’Arba’een, la ricorrenza religiosa sciita che si celebra in commemorazione dalla uccisione dell’imam Al-Husayn e che si terrà quest’ anno il 19 ottobre. Si tratta…

Iraq, sesto giorno di rivolta

Il Governo corre ai ripari, ma forse non basta Sabato e domenica, mentre proseguivano le manifestazioni e gli scontri in tutto il centro e il sud del paese (nel nord kurdo e sunnita non si è ancora mosso nulla di significativo) sono stati i…

Iraq in fiamme

Oggi, al quarto giorno di protesta, con 42 morti sul terreno e centinaia di feriti, è arrivato anche l’endorsment del Grand Ayatollah Ali Al-Sistani, il chierico sciita più autorevole in Iraq, noto per moderazione e indipendenza, che, pur esortando sia i manifestanti che le…
Menu