Settimana internazionale per il reddito di base

di Paola
Boffo

9 settembre 2020

BIN Italia promuove la settimana internazionale del reddito di base, che si svolgerà dal 14 al 20 settembre, nel corso della quale saranno organizzate iniziative di informazione, confronto, incontri, mostre, dibattiti, presentazioni di libri, concerti musicali, spettacoli teatrali etc. ma anche incontri via web, realizzazione di video etc. in funzione di sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni, le forze sociali e politiche affinché ci si adoperi per l’introduzione di un reddito di base.

Quest’anno la Settimana Internazionale per il reddito di base coincide con un importantissimo appuntamento europeo: l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) in cui si chiederà alla Commissione Europea di introdurre un reddito di base a livello europeo. L’ICE, che avevamo già presentato nello scorso maggio, prevede che si raccolgano, nel corso di un anno, almeno 1 milione di firme (da raccogliere online) nei diversi Stati membri. Una volta raccolte, queste firme saranno consegnate alle istituzioni europee che dovranno inserire nell’agenda la proposta proveniente dai cittadini europei. La campagna europea inizierà il 25 settembre 2020 e si concluderà il 24 settembre 2021 ed avrà come richiesta ufficiale: “Start Unconditional Basic Incomes throughout the EU” (Avviare redditi di base incondizionati in tutta l’UE).

Transform! Italia ha aderito all’appello: ESTENDERE IL REDDITO DI CITTADINANZA! SE NON ORA QUANDO?, lanciato quando è iniziata l’emergenza Covid-19, ed è emersa con evidenza la separazione e la discriminazione fra chi ha un lavoro dipendente, pubblico o privato, con un contratto che garantisce dei diritti e delle misure anche straordinarie di tutela, come la cassa integrazione, e una rappresentanza sindacale, e chi invece è al di fuori di questo sistema.

Servono misure e ammortizzatori sociali per le figure che hanno reso “flessibile” il mercato del lavoro. Ora siamo davanti a cambiamenti sempre più repentini e alla necessità indifferibile di strutture politiche e sociali adeguate. Sia per rispondere all’attuale emergenza sia per ridefinire una misura più universale di protezione sociale.

Il Calendario delle iniziative in Italia prevede attualmente:

Lunedi 14 Settembre:

  • In occasione della Settimana internazionale per il reddito una nuova pubblicazione dal titolo “Reddito di cittadinanza. Italia ed Ecuador, due modelli a confronto”, di Samina Zagar.  Clicca qui per saperne di più.

Venerdi 18 settembre:

Sabato 19 Settembre

Dal 14 al 20 Settembre 2020 in tutto il mondo si terrà la Settimana internazionale per il Reddito di base. Giunta alla 13° edizione, il titolo del 2020 è  “Freedom to Choose“, liberi e libere di scegliere.

Per partecipare alla Settimana internazionale per il reddito di base, vi chiediamo di organizzare iniziative di informazione, confronto, incontri, mostre, dibattiti, presentazioni di libri, concerti musicali, spettacoli teatrali etc. ma anche incontri via web, realizzazione di video etc. in funzione di sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni, le forze sociali e politiche affinchè ci si adoperi per l’introduzione di un reddito di base.

La partecipazione, la promozione, la scelta dei temi e del metodo deve essere definito in piena autonomia e libertà di scelta da coloro i quali daranno vita alla propria iniziativa.

Chiediamo solo di farci avere notizia dell’iniziativa che intendete promuovere, cosi da poter realizzare un calendario delle diverse iniziative che saranno promosse in Italia. Sarà nostro compito darne maggior diffusione e comunicazione sul nostro sito e i social media del BIN Italia, cosi come nei canali di informazione e comunicazione delle reti internazionali per il reddito di base e sul sito internazionale della Basic Income Week che raccoglie tutte le iniziative promosse nei diversi paesi del mondo.

Per questo vi chiediamo di inviarci data, orario, luogo, titolo e programma dell’iniziativa appena definito il vostro programma, e successivamente, se volete, di inviarci foto o video dell’iniziativa una volta realizzata. 

Potete inviare le informazioni della vostra iniziativa ainfo@bin-italia.org


C’è molto di più. Da Settembre 2020 a Settembre 2021 firma per un reddito di base in Europa!

Quest’anno inoltre la Settimana Internazionale per il reddito di base coincide con un importantissimo appuntamento europeo: l’ Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) in cui si chiederà alla Commissione Europea di introdurre un reddito di base a livello continentale. L’ICE prevede che si raccolgano, nel corso di un anno, almeno 1 milione di firme (da raccogliere online) nei diversi Stati membri. Una volta raccolte, queste firme saranno consegnate alle istituzioni europee che dovranno inserire nell’agenda la proposta dei cittadini europei e portarla in discussione al Parlamento Europeo e alla Commissione. L’inizio della campagna europea sarà il 25 settembre 2020 e si concluderà il 24 settembre 2021 ed avrà come richiesta ufficiale: “Start Unconditional Basic Incomes throughout the EU” (Avviare redditi di base incondizionati in tutta l’ UE)

Dunque teniamoci pronti, perchè subito dopo la Settimana per il Reddito di Base, inizierà la campagna europea per raccogliere 1 milione di firme e chiedere alla Commissione Europea ed al Parlamento Europeo di inserire in agenda la proposta di introdurre un reddito di base in tutto il continente.



Italia ed Europa: una partita, due tavoli
Come rete per il reddito di base italiana (BIN Italia), durante il periodo di quarantena da Covid_19 abbiamo lanciato una raccolta firme online in cui abbiamo chiesto al governo italiano di estendere l’attuale reddito di cittadinanza. Aumentando i criteri di accesso (ISEE) cosi da ampliare la platea dei beneficiari; rendere l’attuale misura individuale e non familiare; incondizionata e dunque scevra dalle cosiddette politiche attive, costose e spesso inutili; pagata con denaro cash e non con carte acquisti; uscire dalla temporalità ed emergenzialità della prestazione (come avvenuto con il reddito di emergenza) e attraverso la modifica sostanziale del reddito di cittadinanza, avviarci, verso una sorta di reddito di base incondizionato

Allo stesso tempo vi è questa grande opportunità, attraverso l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE), di avviare, sul piano europeo e nei diversi paesi, forme di reddito di base incondizionato.

Da questo punto di vista crediamo che sia importante mantenere viva la richiesta di estendere il reddito di cittadinanza in Italia proprio con la forza della campagna europea che chiede appunto di individuare forme di reddito di base nei diversi stati membri. Se il reddito di cittadinanza attualmente in vigore nel nostro paese, venisse esteso, ampliata la platea, reso meno condizionale etc. potremmo pensare di avviarci appunto verso un reddito di base incondizionato. 

Per questo riteniamo il 2020 – 2021 un anno importante in cui tenere salda la barra sia sulla campagna europea (ICE) sia sul piano nazionale in cui pretendere l’estensione e la modifica in senso migliorativo della attuale legge del reddito di cittadinanza


 

Il governo non ha messo in sicurezza le scuole
Domenica a Firenze incontro degli aderenti individuali al Partito della Sinistra Europea, intervista a Paolo Ferrero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu