Niente di questo mondo ci risulta indifferente

di Mario
Agostinelli

Il libro che vi invio è frutto di un’elaborazione a cui in tempi e modi diversi, hanno preso parte oltre cento persone. Io sono tra i coordinatori più assidui di questo lavoro che poi è stato reso organico da una ricomposizione del testo a cura di Daniela Padoan.  

Il titolo, Niente di questo mondo ci risulta indifferente, è tratto da una frase dell’enciclica. Il volume (304 pagine, Interno4 Edizioni) rappresenta lo sviluppo e l’arricchimento del documento programmatico al quale abbiamo dato vita dopo il forum di Palazzo reale, nel gennaio 2019, quando stabilimmo di partire dall’enciclica  per delineare un  progetto politico sociale comune.  

Mentre mandavamo in stampa il libro siamo stati investiti, come tutti, dall’esplodere della pandemia di Covid-19. Gli stessi concetti, le stesse parole che avevamo usato ci sono parse d’un tratto assumere risonanze diverse. A cosa vale un libro – ci siamo chiesti – nello sconvolgimento delle esistenze, nello scenario di morte, nell’incertezza del futuro? Man mano che i contorni e le implicazioni del contagio si andavano precisando, ci siamo però resi conto di quanto intimamente la pandemia fosse connessa alle argomentazioni che ci avevano sorretto, e quanto ne fosse, in qualche modo, una figurazione.

Diventa sempre più evidente come lo scontro politico che caratterizzerà il prossimo futuro sarà fra l’applicazione di un’ecologia integrale che si lega alla battaglia per la giustizia sociale  e il ritorno al modello di distruzione e predazione che ha fin qui costituito il problema, e che non può dunque prefigurare la sua soluzione. I temi trattati nel libro saranno il cuore dello scontro su cui si giocherà la possibilità di non incorrere in altre e sempre più gravi catastrofi climatiche, ambientali e pandemiche.

Questo libro, corredato di dati, documenti e fonti, così che la realtà possa parlare nel modo il più possibile distaccato e scevro da pregiudizi, vuole essere uno strumento da cui partire per una nuova pedagogia degli oppressi, e al tempo stesso un laboratorio quanto più organico di idee ed esperienze capaci di gettare luce l’una sull’altra e di indicare percorsi condivisi di esistenza e resistenza e ricostruzione di uno spazio a sinistra.

Mario Agostinelli

Sito: https://www.laudatosi-alleanza-clima-terra-giustizia-sociale.it/

Facebook: https://www.facebook.com/laudatosii/

Populist radical left parties in Western Europe
Bugie e fiaschi: inchiesta sulla gestione del Covid-19 in Francia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu