Spaesati, uniamoci contro la guerra

di Roberto
Musacchio
Chi legge, bontà sua, transform!italia, probabilmente non sa che quanto si trova sul sito ogni mercoledì è frutto di un gruppo, ormai di amici, che si incontra online due volte a settimana. Uno di noi nell’ultima riunione ha detto: “In realtà mi sento veramente spaesato, meno male che ci si incontra noi”. Ora, questo noi è fatto di storie le più diverse e le idee anche sono diciamo plurali, libere. C’è da dire che il contesto che ce lo consente è un pezzo di politica organizzata. Il nodo italiano di una fondazione che è poi quella del Partito della Sinistra Europea. Quindi qualcosa che esiste perché vent’anni fa ci si…

svuotare il carcere, ora!

Non c’è più tempo: sovraffollamento (circa il 120% in media) e suicidi (29 dall’inizio dell’anno) richiedono misure strutturali, sistemiche, come la depenalizzazione dei reati minori (a partire da quelli legati al consumo di droghe), l’aumento delle misure alternative (in sentenza e in fase di esecuzione della pena), la diminuzione al minimo dei casi ai quali è applicabile la carcerazione preventiva e la riduzione della sua lunghezza massima. E ancora: più telefonate, più colloqui, realizzazione degli spazi per l’affettività (in attuazione della sentenza della Corte costituzionale), più istruzione e più formazione, più lavoro, celle più aperte, più attività culturali e sportive, maggiori risorse per il personale civile (psicologi, educatori, assistenti sociali).
Ma, soprattutto, misure urgenti e straordinarie: amnistia e indulto.
Se non ora, quando?

Spaesati, uniamoci contro la guerra

di Roberto
Musacchio
Chi legge, bontà sua, transform!italia, probabilmente non sa che quanto si trova sul sito ogni mercoledì è frutto di un gruppo, ormai di amici, che si incontra online due volte a settimana. Uno di noi nell’ultima riunione ha detto: “In realtà mi sento veramente spaesato, meno male che ci si incontra noi”. Ora, questo noi è fatto di storie le più diverse e le idee anche sono diciamo plurali, libere. C’è da dire che il contesto che ce lo consente è un pezzo di politica organizzata. Il nodo italiano di una fondazione che è poi quella del Partito della Sinistra Europea. Quindi qualcosa che esiste perché vent’anni fa ci si…
in evidenza

newsletter n°1

newsletter n°1

2 banner interattivi: due banner con altezza max 100px margine dx del primo =-50px, margine sx del secondo -10px

newsletter n°1

Titolo

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

newsletter n°1

Titolo

AIDOS E cAEDOS POI hEBE, aPHELIA E nIKE

newsletter n°1

Titolo

newsletter n°1

Titolo

Titolo

articoli

Le basi dipinte di blu

di William
Domenichini
Occorre spendere e spandere per colorare le basi militari navali per renderle, nuove, adeguate ai tempi di guerra e dipinte di blu. Non si tratta di un vezzo da marinai, ma…

Intelligenza artificiale e armi

di Luciano
Beolchi
Per quasi quindici anni il mio lavoro è consistito nel selezionare, studiare, approvare, giudicare, e valutare progetti di ricerca di intelligenza artificiale per conto della Commissione Europea, di cui ero…

Guerra, deterrenza, volere dei popoli

di Giuseppe
Musolino
È possibile che la probabilità della guerra, l’utilizzo stesso delle atomiche, non vengano opportunamente valutate, per assuefazione all’orrore o, dopo ottant’anni di Pace in Europa, per colpevole indifferenza e sottovalutazione;…

Presto e bene non vanno assieme

di Marcello
Pesarini
Pesaro città della cultura 2024 ospita KUM Festival! dal 5 al 7 aprile, mettendo al centro del dibattito “La vita della scuola”. La tematica non poteva essere più al centro…

Sud Africa: il predominio dell’ANC in discussione

di Franco
Ferrari
Il prossimo 29 maggio gli elettori sudafricani saranno chiamati ad eleggere il nuovo parlamento. L’appuntamento è seguito con interesse anche al di fuori del paese perché, per la prima volta…

intersezioni femministe

Il posto delle donne

In “Intersezioni femministe” pubblichiamo oggi il link ad  un articolo di Cristina Morini, giornalista e ricercatrice sociale indipendente, che tratta di lavoro femminile : ” Il posto delle donne e il ricatto della sopravvivenza:  politiche autoritarie del presente” Abbiamo ritenuto utile pubblicare articolo perché da una parte mette in luce quanto ancora sia fragilizzata e  marginalizzata l’occupazione femminile, in particolare dopo la pandemia che ha interrotto, o comunque modificato, quel processo di “femminilizzazione del lavoro”  che pur fra grandi limiti…

Sottomesse

Questa settimana pubblichiamo il link a un articolo di Valentina Pigmei, giornalista e consulente editoriale che lavora e scrive per varie case editrici e  per varie testate. E’ la fondatrice  dell’associazione femminista “La città delle donne”. L’articolo è un’intersezione in sè nel senso che, per ragionare sul concetto di “sottomissione”, intreccia richiami alla cinematografia, alla letteratura, alla musica pop… Ci sembra pertanto un’utile lettura, in sintonia con le scelte redazionali della rubrica, che vale la pena proporre. Nicoletta Pirotta Sottomesse – Lucy…

Un’Intersezione musicale afronapoletana

di Paola
Guazzo
Apriamo con una lunga citazione di Iain Chambers che riguarda anche i motivi della scelta fatta per Intersezioni Femministe di oggi (Mediterraneo Blues, Tamu Edizioni, Napoli 2020): Se i sistemi di potere consolidati si rifiutano di ascoltare, allora questi suoni delineano un’altra proiezione, per lo più ignorata e al di fuori di ogni disciplina, che getta un’ombra sull’ appiattimento delle interpretazioni vigenti. Gli effetti di un’opera d’arte spingono i presupposti di un’analisi storica e sociologica oltre i propri parametri esplicativi.…
la nostra rete

I problemi legali degli ex avvocati di Trump

Riprendiamo da avantionline.it l’articolo di Domenico Maceri – Se Rudy Giuliani sarà costretto a vendere la sua casa in Florida si aggiungerà alla lista dei “senzatetto”. Questa la giustificazione dei…

segnaliamo