UE’ movimenti per un’altra Europa

qui il link al canale youtube in cui puoi vedere alcuni degli interventi :       Ue’: Movimenti per un’altra Europa. Premessa Dopo la celebrazione dei 60 anni del Trattato di Roma la condizione dell’Unione Europea non smette di mostrare tutti i limiti della sua stessa costruzione. In questi anni di crisi le soluzioni imposte hanno peggiorato le condizioni di vita, le diseguaglianze, senza peraltro rafforzare la Unione Europea stessa.  Le proposte che vengono avanzate, per consolidare la governance, inaspriscono il carattere elitario e antidemocratico. Per questo pensiamo che occorra invece porre al centro le lotte e i movimenti che quotidianamente lavorano e prefigurano quell’idea di Europa e di cittadinanza, necessaria per costruire una vera unità dei paesi e…

Catania. Solidarity is not a Crime

Two days of debate on the current migration policies in Europe, with activists, civil society, and forces of the left. Organized by Party of the European Left, Partito della Rifondazione Comunista, and transform! europe. Programme Friday, 15 November Opening by Maite Mola (EL Vice-president) Welcoming by Claudio Fava (Regional Councillor in Sicily elected by the Left) PANEL 1 (10:00-13:00) From Frontex to illegal repatriation agreements. Repression is a wrong choice Speakers: Stefano Galieni – Responsible of Movement, Peace and Immigration/ PRC, Italy Mini Minawi – Chairman of SLM and SRF in Darfour Elly Schlein – MEP S&D, Italy Nancy Porsia – Journalist/freelance (Middle East and Arab Countries), Italy Moderator: Anna Mikkola – EL Migration WG / Left Alliance, Finland Debate PANEL…
1 Commento

L’agenda neo-liberista e le socialdemocrazie europee Firenze il 16 e 17 novembre auditorium di Santa Apollonia

 In Europa si è ormai affermata da tempo una agenda neoliberista accompagnata dal dogma della austerità. Le destre sono state sicuramente protagoniste di questa svolta conservatrice. Così come le destre populiste, xenofobe ed antieuropee rappresentano oggi una minaccia assai grande. Ma un ruolo significativo di non contrasto o di accompagno di queste politiche è stato svolto anche dalle forze che si richiamano al socialismo europeo. Al punto che sempre più diffusa è la pratica delle cosiddette grandi coalizioni, nominali o di fatto, che presiedono la “governance” dell’Europa e degli Stati e che hanno co-approvato grandissima parte delle scelte di questi anni. Anche il recente voto europeo si è concluso con una ulteriore conferma di queste logiche e con una Commissione…

Una alternativa mediterranea per una Europa di nuova generazione

  Roma 22 Febbraio Aula del  chiostro – Facoltà di Ingegneria – Università di Roma La Sapienza via Eurossiana 18 (S. Pietro in Vincoli). Ore 9,00 – 19,00 Premessa Il vecchio asse franco-tedesco su cui si è costruita l’attuale Unione Europea, il sistema di governance di cui si sono dotati, le politiche di austerity che hanno imposto hanno finito col produrre e peggiorare l’attuale situazione di crisi economica e sociale e di demolire le forme della partecipazione democratica  Le principali vittime di questa crisi, perpetuata dalle politiche di austerità, sono i Paesi del Mediterraneo e del Sud d’Europa. Insieme a loro i soggetti deboli, i lavoratori, i giovani, le donne e gli immigrati. Solo una nuova alleanza tra questi soggetti penalizzati…

Dal Forum Mondiale di Tunisi all’ALTER SUMMIT di Atene. L’Europa che vorremmo :

democrazia e laicità, lavoro e beni comuni, diritti di cittadinanza, centralità mediterranea 28 settembre 2013 Roma  Casa Internazionale delle Donne   Al centro di una crisi di identità l’Europa appare sempre più una prigione incapace di rendere giustizia, al contrario strumento di sottomissione e di scardinamento di ogni forma di democrazia a favore della finanza e delle leggi di un mercato malato. Ad una settimana dalle elezioni tedesche, un appuntamento per discutere sul futuro della costruzione europea. Come costruire una visione europea condivisa dalla maggioranza dei sui cittadini? Come costruire una alleanza capace di imporre un cambio di rotta? Dopo gli incontri internazionali di Tunisi ed Atene e nella prospettiva delle prossime elezioni europee questo incontro vuole sottolineare ulteriormente l’importanza…

firenze 10+10

Più di 4 mila participanti, 300 reti e organizzazioni da 28 paesi non solo europei si sono incontrati alla Fortezza da Basso a Firenze per dibattere e fare strategia insieme per un’altra Europa.  Più di 100 incontri e il lancio di nuove reti e campagne pan-europee.  Un appello alla mobilitazione unitaria è emerso dalle convergenze, e la proposta di un’agenda comune: UNIRE LE FORZE PER UN’EUROPA COMUNE La nostra Democrazia invece della Loro Austerità Organizzazioni della società civile, movimenti sociali, sindacati e cittadini impegnati contro l’austerità e il debito, per i beni comuni sociali e naturali, per i diritti sociali e del lavoro, per la democrazia, la giustizia globale e la pace, per le istanze di genere e i diritti dei migranti…
Menu