Achtung fascismo!

Gravissimo ciò che è successo nel land tedesco della Turingia. È stato eletto al terzo scrutinio per un voto di vantaggio, 45 a 44, il candidato della Fdp contro il Presidente uscente che era della Linke ed aveva l’accordo programmatico con Spd e Verdi.

La Linke aveva incrementato i suoi voti superando il 31%. Purtroppo il notevole calo della Spd aveva impedito una maggioranza progressista autonoma. Ciononostante si era sicuri di una conferma del Presidente. Invece l’incredibile colpo di scena col candidato della Fdp che accetta i voti della Afd e la Cdu che sostiene.

Cade così la discriminante con la estrema destra che in Germania era “sacra” vista la Storia del Paese. Uno scandalo. Evidentemente come in altri momenti storici tragici l’anticomunismo è prioritario e porta i “liberali” a convergere con l’estrema destra. Noi diciamo che non si può stare a guardare.

Cosa dice, e fa Merkel? Cosa dice e fa il Parlamento Europeo (certo è quello che ha equiparato nazismo e comunismo)? Cosa dicono il partito popolare europeo e il partito liberale europeo? Cosa fanno tutte quelle forze che invocano unioni contro destre e populisti? Si pensa di aspettare che la Afd venga accolta nel governo della Germania? Noi non staremo a guardare!

qui di seguito la dichiarazione di Paul Wellsow, direttore dell’ufficio regionale della Fondazione Rosa Luxemburg ad Erfurt.

Si è rotta una diga politica!

L’elezione di Thomas Kemmerich (FDP) del 5 febbraio 2020 a nuovo governatore della Turingia è, politicamente, la rottura di una diga di proporzioni storiche. Per la prima volta un ministro presidente conquista il potere grazie ai voti dei nazionalisti dell’AfD. Durante le elezioni del parlamento del Land (Landtag) è emerso chiaramente come non si sia trattato di una casualità, sebbene finora non siano state condotte trattative formali di coalizione tra FDP e CDU. 

Grazie ai voti di AfD, CDU e FDP, Kemmerich è stato eletto con la maggioranza di un solo voto di scarto.

Il 27 ottobre 2019, nelle elezioni parlamentari del Land, DIE LINKE si è affermato per la prima volta come il partito più forte della Turingia con il 31% dei voti (+3%), ottenendo il suo miglior risultato di sempre a livello federale in un solo Land.

D’altro canto, la CDU ha perso un numero significativo di voti (-11.8%) diventando la terza forza dietro l’AfD (23.4%). Se una volta qui la CDU era in grado di vincere più del 50 percento delle elezioni, ora, sotto la guida del leader di partito e di fazione Mike Mohring, il partito è stato in grado di ottenere solo il 21.7% dei voti – una sconfitta disastrosa. Nelle settimane seguenti le elezioni, la CDU si è mostrata divisa e litigiose.

Ciononostante, a causa del calo di voti di SPD e Verdi, dopo le elezioni non c’era più la maggioranza numerica per il proseguimento della coalizione rosso-rosso-verde. E tuttavia i tre partiti avevano concordato un contratto per una nuova coalizione finalizzata a lavorare dentro un governo di minoranza. 

Nelle prime due votazioni parlamentari del Land per l’elezione del governatore, il 5 febbraio 2020, Bodo Ramelow correva come candidato della coalizione rosso-rosso-verde, mentre Christoph Kindervater, un sindaco indipendente, era il candidato dell’AfD. Ramelow ha ricevuto 43 voti – un voto in più di quelli dei parlamentari rosso-rosso-verdi. Kindervater ha ricevuto 25 voti, tre in più di quelli dei membri dell’AfD, con 22 astensioni. Al secondo scrutinio, Ramelow ha ricevuto un altro voto dall’area CDU o FDP, mentre 22 voti sono andati al candidato dell’AfD. In queste prime due votazioni sarebbero stati necessari 46 voti per l’elezione. Nella terzo turno di votazioni viene invece applicata una procedura differente, secondo la quale risulta eletto colui che riceve il maggior numero di voti. Proprio a questa terza tornata, il FDP ha annunciato che Kemmerich si sarebbe candidato alla presidenza nonostante non si fosse candidato alle prime due votazioni. Kindervater non ha ricevuto nessun voto, Ramelow 44 e Kemmerich 45. L’elezione ha messo in chiaro che quella che poteva sembrare una coincidenza era invece una procedura coordinata al fine di impedire la rielezione di Ramelow e della coalizione rosso-rosso-verde. Parrebbe infatti che CDU e FDP abbiano deliberatamente e consapevolmente calcolato i voti dell’AfD, secondo le stesse dichiarazioni del parlamentare dell’AfD Stefan Möller: «I rosso-rosso-verdi non avevano idea che fossimo capaci di simili sotterfugi.». Poco dopo la sua elezione, Kemmerich voleva presentare i suoi ministri, poi ha nuovamente rinviato il tutto.

A quanto pare, l’obiettivo sarebbe quello di formare un governo di minoranza giallo-nero (CDU e FDP). Kemmerich, il cui partito ha superato la soglia del 5% solo per pochi voti, non ha la maggioranza neanche con la CDU. Ciò significa che questo progetto potrà realizzarsi solo a patto che in futuro l’AfD sostenga l’alleanza nelle decisioni parlamentari. Non è chiaro se ci sia già un accordo di questo tipo. Se in futuro FDP e CDU vorranno governare insieme in Turingia, dovranno rivolgersi all’AfD al fine di raggiungere le maggioranze in parlamento. Quel che è chiaro è che l’alleanza elettorale di AfD, CDU e FDP è in qualche modo la rottura di una diga di proporzioni storiche. L’AfD risulta ulteriormente normalizzato ed integrato nella politica regionale. Grazie al ruolo di Kingmaker giocato in queste elezioni, il suo peso politico è aumentato significativamente. Il governo del Land è tale solo per grazia del leader fascista dell’AfD Björn Höcke, e questo avrà conseguenze pratiche in tutti i settori della politica. La delimitazione della destra nella Repubblica Federale è stata a lungo imperfetta, ma il 5 febbraio 2020 CDU e FDP, per ragioni di potere,  hanno deciso di cancellare il cordone sanitario del sistema politico contro la destra radicale.

In questo contesto occorre ricordare un parallelo storico: nel 1930 il primo governo nato con la partecipazione dell’NSDAP è salito al potere in Turingia. Ora CDU e FDP, rompendo un tabù, hanno unito le loro forze a quella dei nazionalisti dell’AfD  –  questo non deve rimanere senza conseguenze.

https://m.faz.net/aktuell/politik/inland/fdp-fraktionschef-kemmerich-neuer-ministerpraesident-in-thueringen-16618322.html?GEPC=s2

Da questo link facebook potete seguire la mobilitazione della Linke della Turingia
https://www.facebook.com/LINKE.Thueringen/

image_pdfimage_print
, ,
Perché gli sfruttati votano gli sfruttatori?
Intervista al Presidente del Partito della Sinistra Europea Heinz Bierbaum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu